StraB…ella

Un’emozione particolare vedere 12500 persone (almeno il doppio le presenze all’evento) felici camminare e correre per il centro di Bologna. Stupendo vedere poi il crescentone stracolmo di famiglie, scuole e gruppi festanti.

Quando orgogliosamente Gianluca Grimaldi alle 10.52 varca il gonfiabile Mizuno all’arrivo (dopo aver corso la mini) è solo l’inizio della festa sul crescentone.

Alla partenza presenti il Sindaco Virginio Merola, l’Assessore a Sanità e Sport Luca Rizzo Nervo, il vice Prefetto Alberto Dall’Olio, il Prof. Rolando Dondarini (che ricorda che il 15 Maggio ricorre il IX Centenario del Comune), il Dott. Angelo Fioritti (Direttore Sanitario dell’Azienda Usl di Bologna), Carlo Balestri (anima dei Mondiali Antirazzisti), Manuela Claysset e Rita Scalambra (Uisp Nazionale), Amilcare Renzi, Massimo Pirazzoli e Stefano Mazzetti di Confartigianato Assimprese Bologna Metropolitana, main sponsor per il primo anno della stracittadina.

“Una festa meravigliosa, la StraBologna è davvero una bella impresa e siamo riconoscenti a quanti hanno lavorato per questo weekend emozionante, a daco rcominciare dai tanti volontari della UIsp", questo il commento del Segretario del gruppo (solo un’omonimia con il Presidente del Consiglio).

I volontari dell’Associazione Italiana contro l’Epilessia (tema charity dell’evento) sono in prima linea anche alla partenza, accompagnati dalla Banda Roncati e dai trampolieri. Non mancano i Seahawks a mantenere il gruppo compatto e StraBiglio con i bambini, oltre al saluto di Eraldo Turra dei gemelli Ruggeri.

Non si può partire senza ricordare Franco Carati nella prima StraBologna senza la sua guida: ci sono la figlia Catia ed i nipoti con una maglia dedicata al grande condottiero dell’atletica Uisp.

Ci sono anche gli ultra runner Andrea Accordi e Monica Barchetti (con le teclecamere  Icarus - Sky Sport  per la prima volta a StraBologna)

Dopo il bellissimo fiume ecco i Vip Clown intrattenere i bambini con la baby dance e poi via con le premiazioni delle scuole e dei gruppi.

Vincono tutti a StraBologna (a con il Resto del Carlino era possibile immortalarsi con il totem dedicato) ma il bello è stare insieme e partecipare.

Per questo i premi vanno ai gruppi che si iscrivono numerosi ed alle scuole che partecipano, oltre al progetto Speciale del Gran Prix Emil Banca che da 11 anni accompagna e sostiene l’atletica e la StraBologna.

Sul palco si inizia con il ricordo commosso ed il grazie di Catia a papà Franco sulle note di “Uno su mille” di Gianni MorandI  e si finisce con la grande festa: veloce ma sentita sfilata di tutti i veri protagonisti della StraBologna.

Premi speciali per l’Ambulatorio di Podologia dell’Università che si aggiudicano il premio Weleda per aver coinvolto il numero più alto di persone di sesso femminile nel loro team e i più originali il gruppo del 75° della Parrocchia di Cristo Re.

Sul palco a premiare Gianfranco Luce, direttore del Centro Commerciale Via Larga – Conad ipermercato che ha proseguito la partnership con StraBologna in tutta la fase delle iscrizioni e poi donando il ristoro e buoni spesa.

Resta (dopo aver corso i 12 km del binario della Metropolitana Urbana del cammino MuoviBO) l’Assessore Rizzo Nervo col pettorale numero 2 e premia sul palco.

StraBologna 2016 si conclude al meglio dopo un weekend in centro sotto l’incredibile sole. Record assoluto con 12500 vendite.

“Siamo contenti di aver onorato l’impegno di Franco con Bologna ed i bolognesi, che da lassù siamo certi abbia apprezzato. Siamo altresì contenti di poter fare una bella donazione all’Aice e ringraziamo il presidente Giovanni Battista Pesce per tutto l’impegno, oltre a tutti i partner commerciali ed istituzionali per il supporto e l’aiuto. Infine grazie a tutti quelli che hanno lavorato con generosità, professionalità ed impegno a qualsiasi titolo”.

Ci rivediamo nel 2017.